Condizioni generali

di fornitura

Iscriviti alla nostra newsletter

 

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

  

  1. Definizioni.

Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito denominate “Condizioni Generali”), i termini qui di seguito riportati hanno il significato qui attribuiti:

  1. Venditore”: Mavetec S.r.l. con sede in Via Padovane, 23/B 35010 Massanzago (PD), P.I.V.A. 03734520244;
  2. Acquirente”: società, ente, entità giuridica che ha effettuato un ordine a Mavetec S.r.l. tramite sottoscrizione di un preventivo inviato, tramite ricezione di una conferma d’ordine tacitamente accettata nelle 24 h successive al suo ricevimento o tramite altro mezzo che si identifichi come concludente della volontà di contrarre;
  3. Prodotti e Servizi”: i beni prodotti e commercializzati da Mavetec S.r.l. e i servizi offerti dalla stessa;
  4. Preventivo”: ciascun documento o comunicazione inviata da Mavetec S.r.l. all’acquirente indicante il prezzo, le quantità e i metodi di pagamento applicabili all’eventuale Compravendita o Fornitura di Servizio;
  5. Ordine/i”: ciascuna proposta di acquisto dei Prodotti e Servizi inoltrata dall’Acquirente a Mavetec S.r.l. tramite fax, e-mail e/o tramite sottoscrizione di un preventivo precedentemente inviato da Mavetec S.r.l.;
  6. Conferma d’ordine”: ciascuna conferma inviata a seguito di un Ordine da parte dell’acquirente che si intende tacitamente accettata dall’Acquirente non ricevendo il Venditore nessuna comunicazione contraria nelle 24 H successive al suo ricevimento;
  7. Compravendita e Fornitura di Servizio”: ciascun rapporto di compravendita o di fornitura di servizio concluso tra Mavetec S.r.l. e l’Acquirente, a seguito del ricevimento da parte dell’Acquirente della conferma d’ordine o di una comunicazione di analogo valore da parte di Mavetec S.r.l.;
  8. Prezzo”: il prezzo dei Prodotti o dei Servizi.

   2. Oggetto

2.1. Le presenti Condizioni Generali, conosciute ed approvate dall’Acquirente disciplinano tutte le Compravendite dei Prodotti e le Forniture dei Servizi effettuate dall’Acquirente.

2.2. Le presenti Condizioni Generali disciplinano tutte le Compravendite dei Prodotti e le Forniture dei Servizi da parte dell’Acquirente effettuate anche verbalmente, o anche per il tramite di intermediari e/o Agenti di Commercio.

2.3. Le presenti Condizioni Generali costituiscono parte integrante e sostanziale del rapporto di Compravendita e/o di Fornitura di Servizi sottoscritto dal Venditore e dall’Acquirente.

2.4. Ogni e qualsiasi modifica delle Condizioni Generali deve risultare da accordo scritto tra l’Acquirente ed il Venditore, debitamente sottoscritto da entrambi. 

2.5. Il Venditore non sarà vincolato da condizioni generali di acquisto dell’Acquirente, nemmeno nell’ipotesi in cui si faccia loro riferimento o siano contenute negli Ordini o in qualsiasi altra documentazione di provenienza dall’Acquirente, senza il preventivo consenso scritto del Venditore.

 

  1. Ordine.

 

3.1. I Prodotti e i Servizi oggetto di ciascun acquisto da parte dell’Acquirente, le quantità richieste ed il prezzo, sono descritti nel Preventivo e nell'Ordine che l'Acquirente trasmette o fa trasmettere, debitamente sottoscritto, al Venditore.

3.2. Ciascun Ordine costituisce proposta d’acquisto irrevocabile a favore del Venditore per un termine di 9 (nove) mesi, a far data dal suo ricevimento da parte del Venditore.

3.3. Gli Agenti di commercio che promuovono la vendita dei Prodotti per conto del Venditore, non hanno il potere di rappresentanza del Venditore. Qualsivoglia documento che riguardi i Prodotti e i Servizi, incluso l’Ordine, sottoscritto e/o consegnato all’Acquirente dagli Agenti di Commercio o richiesto o sottoscritto dall’Acquirente per il tramite degli Agenti di Commercio non è idoneo a creare obblighi del Venditore nei confronti dell’Acquirente.

 

  1. Compravendita e Fornitura. Ordine ed accettazione.

 

4.1. La Compravendita dei Prodotti e la Fornitura dei Servizi da parte dell’Acquirente si perfeziona con: (i) la ricezione da parte dell’Acquirente della nota pro-forma o della fattura del Venditore, conforme ai termini e alle condizioni della Conferma d’Ordine; o (ii) la ricezione da parte dell’Acquirente della nota pro-forma o della fattura del Venditore, contenente termini difformi da quelli contenuti nell’Ordine, senza che pervenga al Venditore contestazione scritta da parte dell’Acquirente decorse 24 ore dalla data di ricezione della conferma contenente tali termini difformi; o (iii) l'esecuzione dell'Ordine mediante consegna dei Prodotti al vettore o spedizioniere.

4.2. Nel caso di esecuzione solo parziale dell’Ordine, la Compravendita si intende perfezionata unicamente per quei Prodotti consegnati al vettore o spedizioniere. Il Venditore ha il diritto di eseguire successivamente l’Ordine per la parte non eseguita sino alla scadenza del termine di cui all’art. 3.2.

4.3. Gli Ordini regolarmente accettati dal Venditore non possono essere annullati dall’Acquirente senza il consenso scritto del Venditore. In caso di annullamento di un ordine o di mancato ritiro, anche parziale, dei Prodotti, il Cliente dovrà pagare una penale pari al 30% del valore degli ordini annullati e/o dei Prodotti non ritirati, salvo il diritto del Venditore al risarcimento del maggior danno.

4.4. L’oggetto ed i termini della Compravendita e/o della Fornitura dei Prodotti e dei Servizi sono indicati:(i) nella nota pro-forma e/o fattura del Venditore e sono regolamentati dalle Condizioni Generali. Le disposizioni di cui alla nota pro-forma e/o alla fattura del Venditore e delle Condizioni Generali prevalgono sulle disposizioni dell'Ordine, ove confliggenti.

4.5. Il passaggio di proprietà del bene dal venditore all’Acquirente è subordinato all’effettuazione dell’integrale pagamento del prezzo delle merci vendute ai sensi dell’art. 1523 del codice civile.

 

  1. Prezzo.

 

5.1. Il Prezzo dei Prodotti è quello risultante dall'Ordine e confermato per iscritto dal Venditore al momento dell’accettazione dell’Ordine.

5.2. Eccetto quanto diversamente concordato per iscritto tra le parti, il Prezzo è calcolato franco fabbrica, al netto dell’IVA e degli sconti.

 

  1. Pagamenti.

 

6.1.  L’Acquirente è obbligato a pagare il Prezzo, nei modi convenuti dalle parti, e al domicilio del Venditore.

6.2. Il luogo del pagamento non viene modificato per effetto dell'emissione di cambiali dirette o tratte, ovvero di ricevute bancarie.

6.3.  In caso di inosservanza totale o parziale dei termini di pagamento, sulla parte di Prezzo non pagata decorrono gli interessi di mora, per effetto della costituzione in mora inviata dal Venditore all’Acquirente, dal giorno successivo alla scadenza del relativo termine di pagamento. Gli interessi di mora verranno computati giorno per giorno al tasso pari al saggio ufficiale di sconto in vigore in Italia aumentato di 3 (tre) punti; è fatto salvo il diritto del Venditore al risarcimento del maggior danno. Nel caso di ritardo superiore a 10 (dieci) giorni, il Venditore potrà altresì dichiarare la decadenza dell'Acquirente dal beneficio del termine, e richiedere il pagamento immediato di qualsiasi somma a qualsiasi titolo dovuta, di rifiutare e/o ritardare la consegna dei Prodotti ulteriormente ordinati.

 

  1. Trasporto. Consegna. Rischio.

 

7.1. I Prodotti sono consegnati secondo il termine di resa indicato nella nota pro-forma e/o fattura del Venditore (INCOTERMS® 2010, in vigore al momento della consegna), o secondo altro termine di resa ivi evidenziato.

7.2. Eccetto quanto eventualmente diversamente concordato per iscritto tra le parti, il trasporto avverrà sempre a spese e rischio dell’Acquirente, tramite spedizioniere o vettore autorizzati dal Venditore.

7.3. Variazioni nel luogo di destinazione comunicate dall'Acquirente successivamente alla trasmissione dell'Ordine non vincolano il Venditore, se non accettate per iscritto.

7.4. I termini di consegna dei Prodotti, ovunque annotati, hanno per il Venditore efficacia meramente indicativa e non sono termini essenziali ai sensi dell’art. 1457 del Codice Civile; il Venditore ha facoltà di anticipare o posticipare ragionevolmente la consegna della totalità o di parte dei Prodotti, senza che ciò costituisca, a favore dell'Acquirente, titolo per domandare la risoluzione totale o parziale della compravendita, né la corresponsione di risarcimenti o indennizzi, ovvero titolo per invocare la responsabilità del Venditore per diverso motivo. 

7.5. La documentazione di trasporto e consegna dei Prodotti ed in genere quella relativa all'Ordine si reputa validamente sottoscritta per conto dell'Acquirente da qualsiasi persona appaia addetta alla sua azienda, al suo esercizio commerciale o ad un suo punto di vendita, anche ove non munita di poteri di rappresentanza.

7.6. L’Acquirente non può considerare responsabile il Venditore, nel caso in cui i Prodotti non arrivino a destinazione o arrivino danneggiati, anche in modo da risultare inutilizzabili, per perdite o avaria dei Prodotti avvenuti durante il trasporto.

7.7. Nel caso di cui al punto 7.6., l’Acquirente deve comunque versare il Prezzo concordato e non ha diritto al rimborso del Prezzo eventualmente versato anticipatamente alla spedizione.

7.8. Il Venditore non può essere considerato responsabile dei ritardi o della mancata consegna dei Prodotti ascrivibili a circostanze che siano fuori dal suo controllo, quali a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo:

a)      dati tecnici inadeguati o imprecisioni o ritardi dell’Acquirente nella trasmissione al Venditore di informazioni o dati necessari alla spedizione dei Prodotti;

b)      difficoltà nell’ottenere rifornimenti delle materie prime;

c)      problemi legati alla produzione o alla pianificazione degli Ordini;

d)     scioperi parziali o totali, mancanza di energia elettrica, calamità naturali, misure imposte dalle autorità pubbliche, difficoltà nel trasporto, cause di forza maggiore, quali a titolo esemplificativo, disordini, attacchi terroristici, guerre;

e)      ritardi da parte dello spedizioniere o vettore.

7.9. Nel caso di ritardi, di cui all’art. 7.8, l’Acquirente dovrà versare il Prezzo concordato e non avrà diritto al rimborso del Prezzo versato anticipatamente alla spedizione.

7.10. I ritardi o la mancata consegna dei Prodotti per le cause di cui agli artt. 7.6. e 7.8. non danno diritto all’Acquirente di richiedere il risarcimento di eventuali danni o indennizzi di alcun genere.

  1. Rifiuto di ricevere la consegna dei Prodotti.

 

8.1. Ove l'Acquirente rifiuti di ricevere la consegna della totalità od anche di parte solamente dei Prodotti nel luogo di destinazione, il Venditore può, a propria insindacabile scelta, domandare l'esecuzione della Compravendita, ovvero dichiararne la risoluzione totale o parziale. Nell'uno e nell'altro caso, il Venditore conserva titolo al risarcimento del danno.

8.2. Viene espressamente esclusa ogni responsabilità del Venditore per rischi comunque derivanti da o inerenti la giacenza dei Prodotti.

8.3. I costi di giacenza relativi al rifiuto di ricevere la consegna dei Prodotti saranno interamente sostenuti dall’Acquirente.

 

  1. Sospensione dell'esecuzione. Risoluzione della compravendita.

 

9.1Fatti comunque salvi ogni diritto ed azione del Venditore in merito al risarcimento del danno, il Venditore ha facoltà di sospendere in qualsiasi tempo e senza necessità di preavviso l'esecuzione degli Ordini (ancorché espressamente accettati), come pure di risolvere la compravendita o la fornitura ovvero di subordinare la consegna dei Prodotti all'integrale pagamento anticipato del Prezzo e di ogni altra somma dovuta, ovvero alla immediata prestazione di adeguate garanzie, ogniqualvolta l'Acquirente risulti inadempiente od in ritardo nei pagamenti, anche di precedenti forniture o di somme a diverso titolo dovute, quale che ne sia il motivo.

9.2. Analoga facoltà spetta al Venditore ogniqualvolta intervengano mutamenti nella persona dell'Acquirente, nella sua struttura o compagine sociale, nella composizione dei suoi organi direttivi o di gestione, nella sua situazione finanziaria, consistenza patrimoniale od immagine commerciale, così come pure in caso di elevazione di protesti, di pendenza di procedure esecutive o cautelari, di sospensioni, difficoltà o ritardi nell'adempimento di obbligazioni assunte, anche verso terzi, di fatti comunque riferibili all’Acquirente che possano risultare contrari a normative applicabili ovvero non improntati a trasparenza, chiarezza e correttezza, o lesivi dell’integrità o della reputazione dell’Acquirente o di persone facenti parte della sua struttura o compagine sociale o dei suoi organi direttivi o di gestione.

9.3. La sospensione della consegna dei Prodotti o la risoluzione delle compravendite per i motivi di cui agli artt. 9.1. e 9.2., non dà diritto all’ Acquirente di pretendere alcun risarcimento dei danni.

9.4. Il Venditore ha facoltà di risolvere, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1456 del Codice Civile, in qualsiasi momento mediante comunicazione scritta da inviare all’Acquirente, la singola compravendita o la singola fornitura nel caso di inadempimento delle obbligazioni previste dagli articoli: 5 (Prezzo); 6 (Pagamenti); 8 (Rifiuto di ricevere la consegna dei Prodotti).

 

  1. Garanzia. Limiti.

 

10.1. Il Venditore garantisce i Prodotti esenti da vizi di fabbricazione, nonché la loro rispondenza alle indicazioni risultanti nell'accettazione dell’Ordine o, in assenza di accettazione scritta, nell’Ordine stesso; la garanzia non si estende a difetti dovuti a manomissione od uso improprio dei Prodotti.

10.2. La prestazione di garanzia del Venditore viene espressamente limitata alla consegna dei Prodotti accertati mancanti per fatto attribuibile al Venditore stesso ed alla sostituzione dei Prodotti restituiti ed accertati difettosi ovvero, nell'uno e nell'altro caso, ad insindacabile scelta del Venditore, a corrispondente riduzione del Prezzo.

10.3. La garanzia non opera con riferimento a quei Prodotti i cui difetti sono dovuti a (i) perdite o danni causati durante il trasporto; (ii) un uso negligente o improprio degli stessi; (iii) inosservanza delle istruzioni del Venditore relative all’uso, manutenzione ed alla conservazione dei Prodotti; (iv) riparazioni o modifiche apportate dall’Acquirente o da soggetti terzi senza la previa autorizzazione scritta del Venditore.

10.4. La garanzia non copre danni e/o difetti dei Prodotti derivanti da anomalie causate da, o connesse a, parti non originali assemblate e/o aggiunte direttamente dall’Acquirente o dall’utilizzatore finale.

10.5. Nessuna restituzione di Prodotti viene accettata se non preventivamente concordata e se i Prodotti non sono accompagnati da idoneo documento fiscale attestante la data di acquisto degli stessi.

10.6. I Prodotti oggetto di denuncia devono essere immediatamente inviati presso la sede del Venditore, o in qualsiasi altro luogo che quest’ultima indicherà di volta in volta, a costi e spese a carico dell’Acquirente, salvo diverso accordo tra le parti, al fine di consentire al Venditore l’espletamento dei necessari controlli.

10.7. In ogni caso l’Acquirente non può far valere i diritti di garanzia verso il Venditore se il prezzo dei Prodotti non sia stato corrisposto alle condizioni e nei termini pattuiti.

10.8.  Senza pregiudizio di quanto indicato nel presente articolo e salvo il caso di dolo o colpa grave, il Venditore non è responsabile per qualsivoglia danno derivante e/connesso ai vizi dei Prodotti. In ogni caso, il Venditore non potrà essere ritenuto responsabile per danni indiretti o consequenziali di qualsiasi natura quali, a titolo esemplificativo, le perdite derivanti dall’inattività dell’Acquirente o il mancato guadagno.

  1. Reclami. Divieto di compensazione.

 

11.1. Eventuali reclami per ammanchi o avarie apparenti dall'esame esterno dei colli contenenti i Prodotti debbono venire elevati a pena di decadenza all'atto del ricevimento, mediante annotazione sottoscritta dall'Acquirente ed apposta sulla documentazione di trasporto o consegna. 

11.2. Eventuali reclami per vizi, avarie ed ammanchi non apparenti dall'esame esterno dei colli, debbono venire elevati, a pena di decadenza, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento alla sede legale del Venditore o posta certificata all’indirizzo pec di quest’ultimo – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -entro 15 (quindici) giorni dal ricevimento dei Prodotti in caso di vizi palesi, avarie ed ammanchi e, rispettivamente, entro 15 (quindici) giorni dalla scoperta in caso di vizi non palesi.

11.3. La pendenza di reclami o l'allegazione di pretese a titolo di garanzia non costituisce per l'Acquirente giustificato motivo del ritardo o della sospensione del pagamento del Prezzo, neppure in parte. Viene esclusa la facoltà dell'Acquirente di opporre al Venditore in compensazione qualsivoglia ragione di credito derivante dalla garanzia di cui all’articolo 10) che precede.

 

  1. Foro competente.

 

Conformemente a quanto previsto dal Contratto, ogni e qualsiasi controversia tra l'Acquirente e il Venditore, inerente alle presenti Condizioni Generali e alle compravendite stipulate tra i medesimi, è devoluta alla competenza esclusiva del Foro di Padova.

 

 

Vengono espressamente accettate, ai sensi e per gli effetti degli art.1341 e 1342 c.c., le condizioni di cui nei paragrafi: 1(Oggetto), 3 (Ordine), 4 (Contratto di compravendita. Assenza di esclusiva a favore dell’Acquirente. Ordine ed accettazione) 5 (Prezzo), 6 (Pagamenti), 7 (Trasporto. Consegna. Rischio), 8 (Rifiuto di ricevere la consegna), 6 (Sospensione dell’esecuzione. Risoluzione), 9 (Sospensione dell’esecuzione. Risoluzione della compravendita), 10 (Garanzia. Limiti), 11 (Reclami. Divieto di compensazione), 12 (Foro Competente).

Mavetec s.r.l. Unipersonale - condizioni aggiornate al 21/07/2017

 

Scarica qui le condizioni di vendita in formato pdf

Facebook Twitter Google+ LinkedIn
Last modification: Gio 20 Dic 2018
×

Log in